11.5 C
Amalfi

Amalfi, la vittoria del coordinamento per il successo del grande evento

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

E’ stata la vittoria di Amalfi e di tutta la Costiera quella di ieri a conclusione del Palio delle Antiche Repubbliche Marinare. Una Città che attraverso la manifestazione più attesa ha dato davvero il meglio di sé sotto ogni profilo. E dire che non era semplice mettere in piedi un evento di tale complessità dopo due anni di emergenza pandemica, con la Costiera Amalfitana già presa d’assalto da turisti da ogni dove.

Dal punto di vista della ricettività alberghi e ristoranti in fully booked e complimenti da tutti per l’accoglienza ricevuta. Nella sola giornata di ieri sono state calcolate circa 22mila presenze su tutto il territorio amalfitano, tenendo conto delle presenze alberghiere: il potenziamento delle corse via mare ha funzionato, consentendo uno snellimento del traffico veicolare sulla Statale 163 Amalfitana.

Foto Fabio Fusco Positano

E’ stata senza dubbio la migliore edizione della Regata Storica tenutasi ad Amalfi che ha visto la vittoria della sinergia da parte degli organizzatori che nelle scorse settimane avevano lavorato a un accurato piano di sicurezza redatto dal tecnico Nicola Carrano, esperto di sicurezza di cui si è avvalso il Comune di Amalfi curato nei minimi particolari. Nulla è stato lasciato al caso: in cabina di regia il Comune di Amalfi, con il Centro Operativo Comunale, l’Ente Regata, le Forze dell’Ordine e la miriade di volontari intervenuti a garantire la pubblica incolumità.

Circa 75 i volontari dei nuclei di Protezione Civile, coordinati dal presidente della Millenium, Vincenzo Oddo. Tra questi anche volontari di Croce Rossa e personale medico ASL.

Quaranta i militari dell’Arma, molti dei quali giunti dai comandi provinciali, alcuni facenti parte di nuclei cinofili e artificieri per la bonifica dei luoghi destinati alle autorità, coordinati dal comandante della Compagnia di Amalfi Umberto D’Angelantonio. A fare gli straordinari gli agenti della Polizia Locale diretti dal comandante Agnese Martingano e i militari della Capitaneria di Porto con in testa il comandante Oronzo Montagna. Presenti anche i Vigili del Fuoco, gli uomini della Polizia di Stato e della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Salerno con ben sette unità navali e un elicottero. Il coordinamento in mare gestito dalle fiamme gialle da parte del capitano Alessandro Chierighini. I poliziotti hanno garantito sicurezza in mare durante la competizione remiera in sella ai propri acquascooter.

Tutto ha funzionato a perfezione, è filato tutto liscio. Qualche malore tra il pubblico assiepato sotto il sole cocente, nel pomeriggio, ma nulla di preoccupante: in tutto c’erano a disposizione una decina di medici e sette infermieri di Croce Rossa, Sovrano Militare Ordine di Malta e Asl.

spot_imgspot_img

articoli correlati

Unisa, al via le giornate di orientamento e accoglienza delle future matricole

Da domani 23 aprile tornano gli appuntamenti di opening e conoscenza promossi dal programma “UnisaOrienta”.  L’Ateneo è pronto ad accogliere studenti e studentesse degli...

A Napoli la prima vigna gestita da studenti delle periferie

Una vigna didattica per promuovere nuove forme d'integrazione e di formazione per i ragazzi delle periferie di Napoli e, allo stesso tempo,...

Automobilismo, Coppa Primavera: trionfa Vinaccia

Si è svolta con successo la 32esima edizione della Coppa della Primavera, gara automobilistica sulle strade della Costiera...

Bimbi sbranato dai pitbull, OIPA (Protezione animali) chiede di regolamentare la detenzione

I casi di cronaca parlano sempre più spesso di aggressioni da parte di cani molossi o molossoidi che...