3 C
Amalfi

Azienda Cartesar dona defibrillatore al 7° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Pontecagnano

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

Una delle aziende più importanti e prestigiose della provincia di Salerno, la Cartesar spa, ha donato un defibrillatore semiautomatico di ultima generazione al 7° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Pontecagnano. Ieri pomeriggio la consegna del dispositivo da parte della manager dell’azienda attiva nel riciclo della carta, Carlotta De Iuliis. All’evento svoltosi nello stabilimento di Pellezzano hanno presenziato gli alunni dell’istituto comprensivo “Amedeo Moscati” di Pontecagnano Faiano, il sindaco di  Pellezzano Francesco Morra e il presidente del ucoleo di Protezione Civile comunale, Agostino Napoli.

La storia della Cartesar spa affonda le radici nella Costa d’Amalfi dove ancora oggi la famiglia De luliis (originaria di Minori e Ravello), possiede l’Antica Cartiera Amalfitana, a Tramonti, un gioiello industriale del Settecento che da allora produce ancora carta a mano.

Nel 1974 nasce la Cartesar nello stabilimento di Pellezzano: nasce così la produzione di carte riciclate per ondulatori utilizzando come materia prima esclusivamente carta da macero. Da quarant’anni la crescita dell’azienda non si è mai più arrestata.

Custodire il passato innovando: questo il modus operandi della famiglia De Iuliis. L’impresa opera nel rispetto della tradizione amalfitana e delle attuali esigenze ambientali di basso impatto, utilizzando carta da macero proveniente dalla raccolta differenziata interregionale. Il prodotto nel tempo ha subito grandi evoluzioni: negli ultimi dieci anni è stato alleggerito il peso e la grammatura del 10% aumentando le performance del 20%. Oggi non vengono prodotte carte per ondulatori ma performance per gli imballaggi.

Attraverso la ricerca tecnologica l’azienda rappresenta un modello di equilibrio tra sviluppo economico e sostenibilità ambientale. L’obiettivo aziendale è il raggiungimento dello “zero waste”.

redazione
http://www.quotidianocostiera.it
spot_imgspot_img

articoli correlati

Turismo enogastronomico del primo Novecento. I versi del poeta del vino Hans Barth per la “Portatrice d’acqua di Amalfi”

di OLIMPIA GARGANO The "wine singer" Hans Barth wrote a poem commenting on an early 20th-century German illustration dedicated to a water-carrying girl...

In giro per Agerola col ‘Pandino’ rubato: interrogatorio per i quattro minori di Scala e Ravello

Rischiano il rinvio a giudizio i quattro ragazzi, tutti minorenni, di Scala e Ravello, sorpresi dai carabinieri, lo...

Amalfi, vicenda ex Seminario. Lauro: «Unico risarcimento spetta a studenti»

In merito alle ultime vicende dell’ex Seminario di Amalfi, individuato come sede dell’Istituto Tecnico per il Turismo, progetto...

Positano, travolse e uccise Fernanda: pena ridotta ad autista NCC

Tre anni e quattro mesi di reclusione per l’autista NCC che il 21 ottobre del 2021 a Positano...