10.2 C
Amalfi

Balneazione ok a Minori, Reale: «Immediati effetti della nuova condotta»

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

«L’attivazione della nuova condotta sottomarina di Minori ha prodotto da subito i risultati previsti. L’ARPAC ha infatti comunicato gli esiti completamente favorevoli dei campionamenti effettuati nelle acque balneabili, e lo specchio d’acqua di Minori è stato pertanto riammesso alla balneazione». Lo annuncia in una nota stampa il sindaco di Minori Andrea Reale.

«Con buona pace di chi minimizzava o addirittura ironizzava sull’efficacia dell’opera – specifica Reale – , l’intervento attuato dalla Provincia di Salerno ha così ristabilito condizioni di piena salubrità delle acque marine, garantendone una sicura fruibilità per i cittadini e per i visitatori che già affollano la spiaggia.

«L’Amministrazione Comunale e l’intera comunità esprimono grande soddisfazione per questo importante risultato, che rinsalda il positivo andamento delle attività produttive e lavorative, confermando l’appeal che Minori esercita sull’utenza turistica nazionale e straniera» scrive il primo cittadino che ringrazia enti, istituzioni e rappresentanti, dalla Regione Campania alla Provincia, alo stesso Comune per l’impegno profuso per il raggiungimento dell’importante risultato. Infatti negli anni scorsi, di questi tempi, a Minori vigeva il divieto di balneazione a causa del mancato raggiungimento dei parametri minimi per la salubrità delle acque. «Sicurezza delle persone e tutela delle risorse naturali e culturali restano i criteri di riferimento nell’amministrazione di Minori in ciascuna delle tante attività in cui essa si esprime» conclude Reale. 

Dallo scorso 9 giugno, a Minori, è entrata in funzione la nuova condotta sottomarina che conduce gli scarichi pretrattati a 635 metri al largo della costa. La vecchia tubatura posata sul fondo marino era stata ritrovata spezzata in più parti, verosimilmente a causa di reti a strascico e agganci di ancore di natanti. Le falle provocavano costanti fuoriuscite dei reflui, in alcuni casi non interamente trattati, in vari tratti prossimi alla riva, causa dei continui divieti di balneazione degli ultimi anni.

La nuova condotta dal diametro di 350 millimetri è completamente interrata nel fondale marino con sbocco a una profondità di 41 metri. La tecnica di realizzazione mediante Trivellazione Orizzontale Controllata (TOC) ha permesso di evitare gli scavi a cielo aperto, con un impatto ambientale limitato e con una particolare rapidità operativa. A terra è stato realizzato un collettore di 65 metri per il collegamento tra l’impiantistica esistente e la nuova condotta. L’opera garantirà l’adeguamento e il miglioramento della stazione di spinta dei reflui nel mare di Minori.

L’intervento rientra nell’ambito del “Grande Progetto di Risanamento dei Corpi Idrici Superficiali della Provincia di Salerno”, realizzato dalla Provincia di Salerno con fondi europei, ed è finanziato per un la somma di 1 milione e 200mila euro.

redazione
http://www.quotidianocostiera.it
spot_imgspot_img

articoli correlati

Minori, progetto bretella e box auto: TAR chiede chiarimenti al Comune

A Minori resta interrotto l’iter del progetto di finanza per la realizzazione della nuova strada interna di collegamento...

Natale e Capodanno a Ravello, c’è anche Fiorella Mannoia

Sarà Fiorella Mannoia l’artista di punta della programmazione di Natale e Capodanno a Ravello. La cantautrice romana, tra...

Remco Evenepoel: da Amalfi campione del mondo annuncia partecipazione a Giro d’Italia 2023

Ha scelto Amalfi per annunciare la sua partecipazione al prossimo Giro d’Italia, il campione del mondo in carica,...

Cetara, da PNRR un milione di euro per interventi di mitigazione del rischio idrogeologico

Il Comune di Cetara è destinatario di un finanziamento di oltre un milione di euro per interventi di...