31.9 C
Amalfi

Cetara, finanziato restyling per Piazza San Francesco e Piazza Roma: il percorso con le ceramiche di Ugo Marano

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

Il Comune di Cetara ha visto l’approvazione del finanziamento di progetto di rigenerazione urbana, volto alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado urbano, nonché al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale. Si tratta di fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) di Rigenerazione Urbana elargiti dal Ministero dell’Interno. Con i comuni di Vietri sul Mare e Pellezzano, Cetara (capofila) è destinatario di circa 5 milioni di euro (da dividere per tre).

Il progetto presentato dal Comune di Cetara riguarda la riqualificazione architettonica ed ambientale di Piazza San Francesco e Piazza Roma “Il percorso con le ceramiche di Ugo Marano”.

Piazza San Francesco preserverà l’attuale forma ad anfiteatro migliorando la fruizione dell’invaso spaziale. L’intervento prevede la riorganizzazione del sistema di sedute e del sistema di scale che conducono allo slargo che sovrasta la piazza sul lato Sud, attraverso la rimodulazione delle sedute e del sistema di gradini. Si prevede la sostituzione dell’attuale pavimentazione in mattoncelli di cotto riquadrati da listelli in ceramica vietrese, con una nuova pavimentazione realizzata con quadroni di pietra lavica, e “riggiole” vietresi, la sostituzione e rimodulazione delle sedute in pietra lavica con altre fatte con lo stesso materiale, il ridisegno di alcuni collegamenti verticali esistenti e la modifica e riprogettazione di alcune aiuole. Sarà eliminato il terrapieno sottostante il sagrato e sarà realizzato un porticato caratterizzato da uno spartito di archi su cui poggerà il sagrato. Considerando la conformazione della piazza, alcuni archi saranno passanti e consentiranno l’accesso al camminamento sotto il sagrato permettendo la vista della parte basamentale della Fabbrica Francescana. Oggetto di intervento saranno anche le scale che collegano piazza San Francesco con Piazza Roma; in questa area sarà realizzato un collegamento diretto tra Piazza Roma e il sagrato della chiesa. In tutta la piazza si farà molta attenzione anche all’arredo urbano, garantendo così tutti i confort necessari agli utenti della stessa.

Il progetto che interesserà Piazza Roma sarà in analogia col precedente. Per la parte di piazza ad uso pedonale sarà previsto il rifacimento della pavimentazione come quella della sottostante Piazza San Francesco, sostituendo l’attuale pavimentazione in mattoncelli di cotto riquadrati da listelli in ceramica vietrese, con una nuova pavimentazione realizzata con quadroni di pietra lavica e “riggiole” vietresi e sarà rifatto il sistema di impermeabilizzazione per risolvere i problemi di umidità presenti nei locali sottostanti la piazza. Si prevedrà il ridisegno della ringhiera intervallando la stessa con dei muretti, così da identificare uno spartito costituito da ringhiere e muretti sormontati da fioriere in ceramica decorata, elementi tipici della Costiera Amalfitana, che consentirà la piantumazione di essenze floreali. La zona carrabile a monte sarà interessata dalla sostituzione degli attuali sanpietrini con una pavimentazione in basoli di pietra lavica prevedendo inoltre la manutenzione degli esistenti sottoservizi. Sarà inoltre eliminato il muretto di protezione della piazza con la strada sottostante, realizzando una protezione contraddistinta anche su questo lato da ringhiere e muretti in analogia con quanto previsto nella parte di piazza destinata a zona pedonale. Inoltre, nella parte a Est, quella non interessata dall’area di parcheggio, saranno poste tre sedute in pietra lavica e ceramica così da creare un ulteriore luogo di aggregazione cittadino nei pressi del preesistente chiosco-bar.

«Queste due opere rientrano certamente tra le più importanti realizzate a Cetara negli ultimi decenni –annuncia con soddisfazione il sindaco Fortunato Della Monica -. Daremo un nuovo volto e una nuova sistemazione a due piazze centrali del nostro paese rendendole più belle e funzionali. Saranno luoghi di aggregazione più comodi per gli abitanti di Cetara e soprattutto daremo ulteriore lustro al nostro paese con l’accesso al basamento dell’antico convento francescano sotto la chiesa in Piazza San Francesco. Quest’ultima opera, in particolare, apre nuove prospettive al turismo a Cetara, soprattutto al turismo di qualità, interessato alle antiche vestigia dei luoghi visitati».

«La notizia di questo finanziamento, arrivata dopo mesi di duro lavoro, al culmine dell’estate della ripartenza, ci fa ben sperare per il futuro del nostro paese, avviato ormai a pieni passi sulla strada della vocazione turistica e ci sprona ancora di più a lavorare incessantemente per far sì che questo florido cammino sia lungo e costante e non si arresti mai» conclude il primo cittadino.

redazione
http://www.quotidianocostiera.it
spot_imgspot_img

articoli correlati

Atrani, Vincenzo Di Landro agente di Polizia: a Campobasso il giuramento

Ha coronato il suo sogno di indossare la divisa della Polizia di Stato. Oggi, 19 giugno, Vincenzo Di...

Chiusura Statale 163 Amalfitana: avviati gli interventi di messa in sicurezza del costone roccioso in territorio di Piano di Sorrento

Sono in corso dal primo pomeriggio di oggi le attività di disgaggio del materiale lapideo dalla montagna interessata...

Ravello, al via la seconda edizione del Concorso Internazionale “Schola Cantorum”

Domenica 23 giugno, a partire dalle 12,00 l'auditorium "Oscar Niemeyer" di Ravello ospita le semifinali e le finali...

Strada chiusa Positano-Sorrento, proseguono i lavori al costone roccioso

Sulla statale 163 “Amalfitana”, chiusa al chilometro 7,214, nel comune di Piano di Sorrento, sono in corso le...