11.5 C
Amalfi

Costa d’Amalfi, Vietri (FdI): «Troppi incidenti, Sentiero degli Dei va messo in sicurezza»

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

«L’ennesimo incidente verificatosi, ieri, sul Sentiero degli Dei rappresenta un nuovo campanello d’allarme che non va sottovalutato a tutela, in primis, dell’incolumità degli escursionisti ma anche dell’immagine di tutta la Costiera Amalfitana». Lo dichiara, in una nota, la deputata di Fratelli d’Italia Imma Vietri, eletta nel collegio uninominale Agro-Costiera Amalfitana, a seguito dell’intervento del Corpo del Soccorso Alpino e Speleologico della Campania e del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza per salvare una turista statunitense rimasta bloccata, a causa della frattura della caviglia, durante un’escursione.

«Purtroppo non si tratta di un episodio isolato. Basta leggere gli articoli di stampa degli ultimi mesi – se non degli ultimi anni – per capire l’urgenza di un intervento complessivo per la messa in sicurezza del Sentiero degli Dei, che versa in condizioni di pericolo elevate. In alcuni punti – sottolinea Vietri – mancano i parapetti, quelli esistenti sono in legno ed usurati dalla pioggia e dal cattivo tempo e quindi insicuri; in determinati tratti ci sono precipizi con protezioni minime; la pavimentazione è in terra e non livellata quindi è molto facile cadere; inoltre, non è attivo un punto attrezzato di pronto soccorso in loco (come già denunciato dalla sottoscritta con il senatore Antonio Iannone). Eppure, con il sopraggiungere della stagione estiva, numerosissimi saranno i turisti che lo affolleranno». Per la deputata di FdI, dunque, «è necessario intervenire tempestivamente per salvaguardare l’incolumità degli escursionisti italiani e stranieri. Questi ultimi, in particolare, per via della situazione di degrado esistente, rischiano di trasferire anche una immagine negativa del Sentiero e della Costiera Amalfitana, che invece, grazie a tantissimi operatori, mantiene alta la tradizione dell’accoglienza turistica in uno dei luoghi più belli del mondo. Il mio appello è rivolto ai sindaci dei comuni interessati – Agerola, Praiano e Positano – affinchè lavorino in sinergia, anche con l’Asl di competenza, per mettere in campo tutte le iniziative utili per scongiurare situazioni di pericolo ed eventuali tragedie» conclude Vietri. 

redazione
http://www.quotidianocostiera.it
spot_imgspot_img

articoli correlati

Unisa, al via le giornate di orientamento e accoglienza delle future matricole

Da domani 23 aprile tornano gli appuntamenti di opening e conoscenza promossi dal programma “UnisaOrienta”.  L’Ateneo è pronto ad accogliere studenti e studentesse degli...

A Napoli la prima vigna gestita da studenti delle periferie

Una vigna didattica per promuovere nuove forme d'integrazione e di formazione per i ragazzi delle periferie di Napoli e, allo stesso tempo,...

Automobilismo, Coppa Primavera: trionfa Vinaccia

Si è svolta con successo la 32esima edizione della Coppa della Primavera, gara automobilistica sulle strade della Costiera...

Bimbi sbranato dai pitbull, OIPA (Protezione animali) chiede di regolamentare la detenzione

I casi di cronaca parlano sempre più spesso di aggressioni da parte di cani molossi o molossoidi che...