18.4 C
Amalfi

Covid, De Luca tiene alta la guardia: «Andate a divertirvi, ma mettete questa maledetta mascherina»

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

«Indossiamo la mascherina su cui c’è un’altra ‘scienziateria’ del Ministero della salute. Se chiedi loro della mascherina da portare al chiuso dicono che è raccomandata, non significa niente». Lo ha detto il governatore della Campania Vincenzo De Luca oggi nel corso del suo consueto appuntamento social del venerdì su Facebook aggiungendo che «se vogliamo essere scapigliati e rompere le righe a settembre e ottobre richiudiamo tutto. Questo messaggio sia chiaro».

«Sui treni, gli aerei, i traghetti la mascherina è obbligatoria – ha detto – nei luoghi al chiuso deve essere obbligatoria e anche per l’assembramento all’aperto». Dunque: «Mascherine sempre tranne se passeggi senza assembramenti o sei in casa. In eventi, spettacoli, concerti indossiamo mascherina, andiamoci a divertire ma mettetevi la maledetta mascherina per la vostra tutela e per evitare a settembre problemi per l’anno scolastico».

Intanto, ha aggiunto il governatore, «è partita la somministrazione della quarta dose per gli over 60, in ritardo e nel clima di grande confusione del Ministero virtuale della salute. Nelle scorse settimane si è detto dal ministero ‘facciamo la quarta dose per anziani e fragili’ ma dobbiamo sapere che per settembre dovrebbe arrivare un nuovo vaccino che dovrebbe avere la copertura sulle varianti omicron. Quindi una parte di cittadini valuta che se a settembre arriva il vaccino che copre di più sulle varianti aspettiamolo, perché dobbiamo fare ora la vaccinazione senza questa copertura? Ma il nuovo vaccino non c’è, le informazioni sono vaghe. Ho chiesto ai nostri direttori sanitari: se facciamo il nuovo vaccino per quanto tempo dà la copertura rispetto alle nuove varianti? La risposta è stata non lo sappiamo. Quindi siamo in un clima di totale vaghezza. Rischiamo quindi di non avere più la vecchia copertura vaccinale in attesa di un nuovo vaccino che deve ancora venire e non sappiamo la sua lunghezza di copertura.
Allora ora non perdiamo tempo, facciamo la quarta dose
».

redazione
http://www.quotidianocostiera.it
spot_imgspot_img

articoli correlati

Unisa, al via le giornate di orientamento e accoglienza delle future matricole

Da domani 23 aprile tornano gli appuntamenti di opening e conoscenza promossi dal programma “UnisaOrienta”.  L’Ateneo è pronto ad accogliere studenti e studentesse degli...

A Napoli la prima vigna gestita da studenti delle periferie

Una vigna didattica per promuovere nuove forme d'integrazione e di formazione per i ragazzi delle periferie di Napoli e, allo stesso tempo,...

Automobilismo, Coppa Primavera: trionfa Vinaccia

Si è svolta con successo la 32esima edizione della Coppa della Primavera, gara automobilistica sulle strade della Costiera...

Bimbi sbranato dai pitbull, OIPA (Protezione animali) chiede di regolamentare la detenzione

I casi di cronaca parlano sempre più spesso di aggressioni da parte di cani molossi o molossoidi che...