34 C
Amalfi

Emergenza sicurezza a Ravello: occorre impianto pubblico di videosorveglianza capillare ed efficiente

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

di EMILIANO AMATO

L’ultimo episodio relativo al furto di un’auto, nella notte tra giovedì e venerdì scorso, riaccende i riflettori sull’argomento sicurezza a Ravello. Un paese vasto, dalla complessa conformazione, che non però risulta dotato di un sistema di videosorveglianza pubblico capillare ed efficiente. Non è concepibile, ad esempio, che la telecamera con grandangolo installata in Piazza Duomo (dove ogni giorno, in alta stagione, circolano migliaia di persone) non sembra risultare utilizzabile ai fini del sanzionamento di illeciti amministrativi.

L’unico sistema efficiente risulta il Viacon per la gestione della viabilità, con telecamere fissate sulla strada ex 373 Ravello-Castiglione.

Risulta “scoperto” tutto il tratto di Via Boccaccio al bivio per il Monte Brusara, porta d’accesso a Nord del paese.

Il furto della Fiat Panda in sosta su Via della Repubblica segue quello dello scorso 15 marzo quando a Ravello furono rubati, nella stessa notte, tre mezzi a due ruote (poi ritrovati nei paesi dell’agro nocerino sarnese).

Oggi, che si presenta una chiara necessità di sicurezza in paese, non è più derogabile dotare l’abitato di Ravello di un efficiente sistema di videosorveglianza pubblico, sul modello di comuni come Minori, Maiori e Amalfi in cui in dopo pochi minuti si riesce a risalire a dinamiche e autori di episodi da perseguire. Non si contano oramai i casi di truffe agli anziani e furti di biciclette elettriche o scooter, con i Carabinieri delle stazioni di Maiori e Amalfi (divenuti specialisti in materia) che grazie al supporto delle immagini degli impianti id videosorveglianza pubblica riescono facilmente a rintracciare i malviventi e, al termine di meticolose indagini, dopo pochi mesi ad assicurarli alla giustizia.

L’amministrazione del sindaco Paolo Vuilleumier (che già nel suo precedente mandato aveva avuto il merito dell’istituzione della ztl nel centro storico) fa sapere di aver dato mandato, a un’azienda specializzata, della redazione di un progetto.  

Serviranno telecamere con grandangolo e ad alta risoluzione in punti strategici come sulle Sp1, alle porte del paese, in corrispondenza delle direttrici del Monte Brusara, San Martino-Sambuco, Via Boccaccio, all’altezza della salita Lacco, Via Boccaccio lato galleria nuova in corrispondenza della nuova rampa, Via Boccaccio sotto Villa Episcopio, Via San Cosma, Via della Marra in corrispondenza dell’uscita del tunnel nuovo e al bivio di Scala, oltre a Piazza Duomo e Via Santa Chiara.

E’ quanto mai necessario tenere monitorato l’intero territorio a garanzia dell’incolumità di residenti e turisti. Oggi è una delle priorità per Ravello.

spot_imgspot_img

articoli correlati

Carabinieri, prima assemblea del sindacato SiulCC in provincia di Salerno

Si è svolta questa mattina, presso il Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, la prima storica assemblea del SiulCC,...

Statale Amalfitana, stasera riapertura a senso alternato del tratto franato

Oggi alle 19,30 riapre la Strada Statale 163 “Amalfitana” con senso unico alternato. Ad annunciarlo è il sindaco...

Torna il Maiori Festival: inaugurazione il 1° luglio

Torna in scena il Maiori Festival – in programma dal 1° luglio al 7 agosto – con 10...

Jennifer Lopez in vacanza tra Sorrento e Positano, mare e sole senza Ben Affleck

Sta trascorrendo le sue vacanze estive tra la Penisola Sorrentina e la Costiera Amalfitana Jennifer Lopez. Nei giorni...