3 C
Amalfi

Flop referendum, affluenza al 20%. In Costiera alle urne solo 9% degli elettori

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

Com’era ampiamente prevedibile, il referendum sulla Giustizia non è stato raggiunto il quorum. L ‘affluenza alle urne è stata del 20,07% degli aventi diritto, molto al disotto della soglia minima da raggiungere del 50 per cento. Mai così male nella storia repubblicana dal punto di vista della partecipazione popolare.

In Costiera Amalfitana soltanto il 9% degli elettori si è recato alle urne, complice la domenica balneare e lavorativa, in un periodo in cui si registra un boom dell’attività turistica. Atrani il paese con la percentuale più alte, il (15%), Praiano con quella più bassa (4,70%). Tutti i dati in basso.

Sull’abolizione della legge Severino il no raggiunge quota 45 per cento. Sui nuovi limiti alla carcerazione preventiva il 43 per cento. Larga, invece, la maggioranza dei sì sugli altri quesiti: 75% di sì alla separazione delle funzioni dei magistrati; 73% sul diritto di voto agli avvocati nella valutazione dei magistrati; 73% anche per l’abolizione delle firme per le candidature al Csm.

Dal 1946 a oggi sono stati 67 i referendum abrogativi: alcuni, come quello sul divorzio (1970) e sull’aborto (1981) hanno segnato lo spartiacque dei diritti nel nostro Paese e hanno avuto percentuali altissime di affluenza. Il 79,4% l’aborto e l’87,7% il divorzio.

Ma già l’ultimo referendum (17 aprile 2016) sulle trivelle, raggiunse appena il 31,18% di votanti: andò a votare un elettore su tre.

Per trovare il flop dei flop bisogna tornare indietro di 13 anni, al 2009  ai tre referendum promossi da Mario Segni e Giovanni Guzzetta. Tema dei quesiti proposti: l’assegnazione del premio di maggioranza alla lista più votata anziché alla coalizione; stesso meccanismo anche per il Senato; impossibilità per una stessa persona di candidarsi in più circoscrizioni. Alla chiamata rispose solo il 23% degli italiani. 

I DATI

Amalfi 10,01%

Atrani 14,98%

Cetara 7,11%

Conca dei Marini 10,00%

Furore 8,78%

Maiori 10,38%

Minori 9,25%

Positano 7,88%

Praiano 4,70%

Ravello 7,29%

Scala 7,44%

Tramonti 8,58%

Vietri sul Mare 11,51%

Agerola 8,80%

redazione
http://www.quotidianocostiera.it
spot_imgspot_img

articoli correlati

Turismo enogastronomico del primo Novecento. I versi del poeta del vino Hans Barth per la “Portatrice d’acqua di Amalfi”

di OLIMPIA GARGANO The "wine singer" Hans Barth wrote a poem commenting on an early 20th-century German illustration dedicated to a water-carrying girl...

In giro per Agerola col ‘Pandino’ rubato: interrogatorio per i quattro minori di Scala e Ravello

Rischiano il rinvio a giudizio i quattro ragazzi, tutti minorenni, di Scala e Ravello, sorpresi dai carabinieri, lo...

Amalfi, vicenda ex Seminario. Lauro: «Unico risarcimento spetta a studenti»

In merito alle ultime vicende dell’ex Seminario di Amalfi, individuato come sede dell’Istituto Tecnico per il Turismo, progetto...

Positano, travolse e uccise Fernanda: pena ridotta ad autista NCC

Tre anni e quattro mesi di reclusione per l’autista NCC che il 21 ottobre del 2021 a Positano...