31.2 C
Amalfi

I giovani europei a Tramonti per proteggere l’ambiente

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

Questa estate Tramonti è diventata la casa temporanea di giovani volontari provenienti da diverse parti del mondo, grazie al progetto “Make it Green”, organizzato dall’associazione ACARBIO all’interno del programma europeo Corpo Europeo di Solidarietà, in collaborazione con il Comune di Tramonti. La loro missione? Proteggere l’ambiente e sensibilizzare la comunità sui temi della sostenibilità e il rapporto con la natura.

A partire da inizio luglio, oltre 28 giovani si sono avvicendati per ripulire i sentieri di Tramonti, rinnovare spazi pubblici, creare dei murales a favore dei bambini dell’asilo con l’aiuto di artisti locali, creare eventi informativi per la comunità. Il secondo gruppo formato da 16 giovani provenienti da Ungheria, Svezia, Romania, Belgio, Spagna, Portogallo, Turchia, Moldova, Ucraina e Germania, il giorno 18 agosto ha organizzato una speciale azione di sensibilizzazione lungo la statale provinciale che dal Valico di Chiunzi scende verso Sant’Egidio del Monte Albino. Una strada che rappresenta una delle porte principali alla Costiera amalfitana, con una vista privilegiata sul Vesuvio ma che da sempre è oggetto dell’incuria dei passanti.

Il gruppo di volontari di Make it Green, hanno fatto sentire la loro presenza con il loro impegno e dei cartelli scritti a mano, suscitando l’interesse e l’ammirazione di molti passanti che li hanno ringraziati per il loro sforzo. Tra plastica monouso, bottiglie, resti di cibo, sacchetti dell’immondizia, sigarette, prodotti sanitari, il gruppo ha raccolto ben 20 sacchi di rifiuti nell’arco di 500 metri di strada.

Alcune auto di passaggio si sono anche fermate a parlare con i volontari per ringraziarli personalmente. Boroka dall’Ungheria ha condiviso il sentimento del gruppo nel fare questa attività: «E’ triste vedere così tanti rifiuti in un posto così bello, ed è difficile non sentire rabbia verso chi non presta attenzione e getta i rifiuti nella natura». I sentimenti negativi sono però stati affiancati da un grande senso di fierezza per il lavoro svolto e felicità per il supporto ricevuto dai passanti. «Per noi volontari è stata un’attività emotivamente molto intensa e significativa, che ci dà la speranza che nel nostro piccolo possiamo cercare di dare un impatto positivo nelle nostre comunità locali».

Una speranza condivisa dal vicesindaco di Tramonti Vincenzo Savino sicuro che «attività di questo tipo, a cui del resto Tramonti non è nuova viste le numerose iniziative simili nate con le amministrazioni Giordano e Amatruda, sono lo strumento giusto per sensibilizzare la cittadinanza ai temi di rispetto e salvaguardia dell’ambiente. L’interesse destato tra i passanti è la conferma che in molti non aspettano altro che un buon esempio da seguire, e che è nostro obiettivo creare grazie al supporto di volontari generosi come i giovani del progetto Make It Green».

redazione
http://www.quotidianocostiera.it
spot_imgspot_img

articoli correlati

Atrani: il “sì” di Vittorio Perrotta e Yanaris Toledano

di EMILIANO AMATO Non è mai troppo tardi per dire “sì”. Con la consapevolezza di avere accanto a...

Mal secco limone Costa d’Amalfi, 30 luglio tavolo tecnico per scongiurare abbandono dei terreni. Chiesto intervento del Governo

Sul mal secco dei limoni presente in Costiera Amalfitana, che anno dopo anno sta seriamente compromettendo la coltivazioni...

Don Pasquale Avitabile, un nuovo valente sacerdote per la Diocesi di Amalfi-Cava

In un'atmosfera di grande suggestione, ieri sera nella cattedrale di Amalfi è avvenuta l'ordinazione sacerdotale di don Pasquale...

Costa d’Amalfi, auto si ribalta nella notte a Erchie. Conducente estratto dai Vigili del Fuoco

Un incidente stradale si è verificato poco dopo la mezzanotte sulla strada statale 163 "Amalfitana", tra Erchie e...