3 C
Amalfi

Il Napoli passeggia a Salerno e chiude girone d’andata con 50 punti

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

Il Napoli si aggiudica il derby, espugnando l’Arechi. Un gol per tempo per archiviare la pratica Salernitana e chiudere il girone d’andata con 50 punti all’attivo (25 guadagnati in casa e altrettanti in trasferta) e il titolo di campione d’inverno. La modesta Salernitana dopo un primo tempo di contenimento ha dovuto soccombere, evitando, però, l’imbarcata. Giorni turbolenti in casa granata dopo il pesante 8-2 rimediato a Bergamo contro l’Atalanta che è valso l’esonero e poi il ritorno immediato in panchina di Nicola. Gli azzurri di Spalletti, in testa al campionato con 9 punti di vantaggio sul Milan secondo e a +10 sull‘Inter terza, hanno stordito la Juventus al Maradona con un sonoro 5-1 ma in settimana è arrivata la cocente eliminazione agli ottavi di Coppa Italia per mano della Cremonese ai calci di rigore.

Nicola schiera un 4-4-2 mascherato capace di trasformarsi in 3-5-2 a gara in corso. Dinanzi Ochoa Daniliuc, Gyomber, Pirola e Bradaric, in mediana Candreva, Nicolussi Caviglia, Coulibaly e Vilhena. Dia con Piatek in avanti.

Azzurri con Meret tra i pali, Di Lorenzo e Mario Rui esterni. Rrahmani e Kim centrali. In mediana Anguissa, Lobotka e Zielinski. In avanti no Politano ma Lozano con Elmas a supporto Osimhen. Partita in mano ai partenopei che hanno possesso palla e sfiorano però il gol in due circostanze. La Salernitana cerca il contropiede con Piatek. Nel finale di tempo Di Lorenzo trova il varco buono per il vantaggio. Nella ripresa pronti via e Osimhen raddoppia. I granata badano più a non prendere l’imbarcata che a reagire. Unica palla gol nel finale con Piatek che centra il palo.

LA PARTITA

Tregua della pioggia sull’Arechi prima del match dopo due giorni piovosi. Fa freddo ma calore sugli spalti per un derby sentito che però vede l’assenza della tifoseria ospite per i noti fatti di Arezzo. Napoli pericoloso al 10’ i granata si salvano. Dopo due minuti infortunio a Gyomber che si strappa la coscia, al suo posto Lovato. Dopo un tentativo di Osimhen con Ochoa in due tempi ci prova Piatek, Meret risponde. Si giochicchia fino al 45’ poi nel recupero Di Lorenzo trova il varco giusto e colpisce con Di Lorenzo. 0-1 e finisce il primo tempo.

SECONDO TEMPO

La ripresa comincia con gli stessi schieramenti. Napoli subito pericoloso, tiro di Elmas, palo e tap-in di Osimhen, 2-0. I granata cercano la reazione con Pirola palla fuori. Il Napoli ha sempre il pallino del gioco. Vilhena esce e viene sostituito da Valencia. Ammonizioni in serie per Pirola e Bradaric. All’82’ leggerezza partenopea Piatek centra il palo. Entrano Sambia e Bonazzoli nei granata al posto di Dia e Daniliuc. Simeone entra per Osimhen, Politano e Ndombele per Lozano e Zielinski. Finisce 2 a 0 sotto una pioggia fredda e i fischi della Curva Sud Siberiano. Per i granata due miseri punti raccolti nelle ultime sette gare.

FORMAZIONI

SALERNITANA (4-3-3): Ochoa; Daniliuc (40′ st Sambia), Gyomber (16′ pt Lovato), Pirola, Bradaric; Coulibaly, Nicolussi Caviglia, Vilhena (27′ st Valencia); Candreva, Piatek, Dia (40′ st Bonazzoli). A disposizione: Fiorillo, Sepe, Botheim, Kastanos, Capezzi, Iervolino. Allenatore: Nicola.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Kim, Rrahmani, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski (40′ st Ndombele); Lozano (40′ st Politano), Osimhen (43′ st Simeone), Elmas. A disposizione: Marfella, Sirigu, Demme, Oliveira, Bereszynski, Zerbin, Zadadka, Ostigard, Gaetano, Raspadori. Allenatore: Spalletti.

Arbitro: Chiffi di Padova – assistenti: Mokhtar e Palermo. IV uomo: Volpi. Var: Nasca-Avar: Massa.

Reti: 48′ pt Di Lorenzo (N), 3′ st Oshimen (N)

Note: Ammoniti: Kim (N), Bradaric (S), Pirola (S). Angoli: 3-4. Recupero: 3′ pt

redazione
http://www.quotidianocostiera.it
spot_imgspot_img

articoli correlati

Turismo enogastronomico del primo Novecento. I versi del poeta del vino Hans Barth per la “Portatrice d’acqua di Amalfi”

di OLIMPIA GARGANO The "wine singer" Hans Barth wrote a poem commenting on an early 20th-century German illustration dedicated to a water-carrying girl...

In giro per Agerola col ‘Pandino’ rubato: interrogatorio per i quattro minori di Scala e Ravello

Rischiano il rinvio a giudizio i quattro ragazzi, tutti minorenni, di Scala e Ravello, sorpresi dai carabinieri, lo...

Amalfi, vicenda ex Seminario. Lauro: «Unico risarcimento spetta a studenti»

In merito alle ultime vicende dell’ex Seminario di Amalfi, individuato come sede dell’Istituto Tecnico per il Turismo, progetto...

Positano, travolse e uccise Fernanda: pena ridotta ad autista NCC

Tre anni e quattro mesi di reclusione per l’autista NCC che il 21 ottobre del 2021 a Positano...