11.7 C
Amalfi

Mercato ortofrutticolo Pagani-Nocera, entro fine 2024 chiusura della liquidazione

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

Si è svolta martedì scorso l’assemblea ordinaria dei soci del Mercato Ortofrutticolo Pagani-Nocera. Sei i punti all’ordine del giorno: approvazione progetto del bilancio 2021, nota integrativa e presa d’atto Relazione del Collegio Sindacale; presa d’atto e approvazione degli accordi con il Comune di Pagani per l’uso da parte del Consorzio Ortofrutticolo della porzione dell’area mercatale di proprietà di detto Comune ed autorizzazione al liquidatore a sottoscrivere convenzioni; presa d’atto e approvazione degli accordi con il Comune di Nocera Inferiore per l’uso da parte del Consorzio Ortofrutticolo della porzione dell’area mercatale di proprietà di detto Comune ed autorizzazione al liquidatore a sottoscrivere convenzioni; piano di liquidazione predisposto dal liquidatore ed atti conseguenti – presa d’atto e approvazione da parte dell’assemblea; atti d’indirizzo sulle attività post-liquidazione; convocazione assemblea di approvazione bilancio 2022.

«Dopo decenni dalla scadenza della convenzione, abbiamo approvato un nuovo schema valido tra gli Enti proprietari e la gestione liquidatoria, che regolerà i rapporti fino al 31/12/2024, termine entro il quale dovrà concludersi la fase liquidatoria, preliminare ad una nuova fase di rilancio del mercato. Entrambi i Comuni di Pagani e di Nocera Inferiore hanno approvato il bilancio 2021. Abbiamo demandato gli ultimi tre punti all’ordine del giorno al prossimo incontro» dichiara il sindaco di Nocera Inferiore, Paolo De Maio.

«Grazie all’assemblea di ieri, con l’approvazione del bilancio 2021 e con le convenzioni con gli enti proprietari, siamo a metà del lavoro. Ora dobbiamo darci da fare affinché si chiuda la liquidazione entro il 2024, azzerando tutta la debitoria, in modo da non farla ricadere sulla nascente società che andrà a gestire il Mercato Ortofrutticolo, per la quale i rispettivi consigli comunali saranno impegnati nella scelta della soluzione migliore» afferma il sindaco di Pagani, Raffaele Maria De Prisco.

«Ci rivedremo a breve per definire il programma di liquidazione, che dovrà finalmente contemplare l’aumento dei ricavi e una diminuzione dei costi per far fronte al piano di rientro di cui la gestione dovrà farsi carico, prevendendo anche un ristoro per gli Enti proprietari» spiega l’assessore al bilancio e alle società partecipate, Clara Cesareo.

redazione
http://www.quotidianocostiera.it
spot_imgspot_img

articoli correlati

Ravello, pietre nella notte sulla SP1. Richiesta ispezione della roccia

di EMILIANO AMATO Piovono pietre sulla strada Ravello-Chiunzi. La scorsa notte, sulla strada provinciale 1, al chilometro 4...

Emergenza abitativa a Praiano, maggioranza boccia proposta di Terminiello. «Ripercussioni su stabilità amministrativa»

di LUCIA LIETO  A Praiano non è passata la bozza di modifica al regolamento comunale proposta dal consigliere Arturo...

Dispersione scolastica a Salerno e provincia, firmato protocollo d’intesa in Prefettura

Nel corso della mattinata odierna, presso il “Salone Azzurro” del Palazzo del Governo, è stato sottoscritto il protocollo...

Disabilità, lo sportello di Agenzia Vita Indipendente per Cava e Costiera

Far conoscere i principi della Vita Indipendente e Dopo di Noi alle persone con disabilità e alle loro famiglie, i diversi...