11.7 C
Amalfi

L’amalfitano Annino Gargano nuovo questore di Messina

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

Annino Gargano è stato nominato Questore di Messina. Un nuovo e prestigioso incarico per il 59enne di origini amalfitane (figlio dell’indimenticato sindaco Gaetano Gargano scomparso il 13 marzo del 2017), a capo della Questura di Brindisi dall’aprile 2022. Nella città dello Stretto prenderà il posto di Gabriella Ioppolo.

Gargano, in Polizia dal 1990, ha frequentato il corso quadriennale di formazione per Commissari presso l’Istituto Superiore di Polizia di Roma nonché il corso di perfezionamento in lingua francese presso l’Istituto Nazionale della Formazione della Polizia Nazionale francese di Clermont – Ferrand. Dopo aver ricoperto l’incarico di Vice Dirigente della Squadra Mobile e di Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Parma, ha diretto la Squadra Anticrimine del Commissariato di Polizia “Viareggio – Versilia” nonché la Squadra Mobile della Questura di Lucca. Torna in Puglia dopo l’esperienza alla direzione della Squadra Mobile e della Divisione Immigrazione della Questura di Lecce; l’ultimo incarico, prima di giungere a Bari, lo ha visto Dirigere la Squadra Mobile della Questura di Genova. Nominato questore nel 2018, ha ottenuto il prestigioso incarico di ispettore generale presso l’Ufficio Centrale Ispettivo di Roma e successivamente a capo delle Questure di Vibo Valentia prima e Chieti poi.

Nel corso della carriera, ha conseguito numerosi encomi ed attestati di lode in relazione ai risultati ottenuti nel contrasto alla criminalità diffusa ed organizzata, anche di stampo mafioso.

Il dottor Gargano è stato docente di tecniche investigative, oltre che di nozioni di diritto e procedura penale, presso le Scuole Allievi Agenti della Polizia di Stato di Brescia, Reggio Emilia e Piacenza ed è docente presso la Scuola Internazionale di Alta Formazione del Dipartimento della Pubblica Sicurezza per la prevenzione ed il contrasto al crimine organizzato di Caserta. Presso la Scuola Superiore di Polizia di Roma è docente di tecniche d’indagine sulle principali tipologie criminali ai frequentatori dei corsi per Commissari della Polizia di Stato. Ha svolto incarichi di docenza di teoria e tecniche investigative in master universitari di secondo livello, in “Scienze di Polizia”, presso le Università degli Studi di Lecce e Genova; è stato relatore in convegni ed ha partecipato a work shop, in Italia e all’estero, in relazione alla tratta di esseri umani, al crimine organizzato ed alla violenza di genere.

Dopo aver ricoperto l’incarico di Vice Dirigente della Squadra Mobile e di Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Parma, Gargano ha diretto la Squadra anticrimine del commissariato di Viareggio – Versilia e la Squadra mobile di Lucca.

Già dirigente della Squadra mobile di Genova, Gargano era tornato in Puglia nel gennaio 2017 dopo l’esperienza alla direzione della Squadra mobile e della Divisione Immigrazione della Questura di Lecce. Dal 16 maggio 2019 al 30 settembre 2020 è stato questore di Vibo Valentia. Dall’1 ottobre 2020 è stato questore di Chieti ed al 19 aprile 2022 a Brindisi. Si insedierà a Messina il prossimo 21 febbraio.

redazione
http://www.quotidianocostiera.it
spot_imgspot_img

articoli correlati

Ravello, pietre nella notte sulla SP1. Richiesta ispezione della roccia

di EMILIANO AMATO Piovono pietre sulla strada Ravello-Chiunzi. La scorsa notte, sulla strada provinciale 1, al chilometro 4...

Emergenza abitativa a Praiano, maggioranza boccia proposta di Terminiello. «Ripercussioni su stabilità amministrativa»

di LUCIA LIETO  A Praiano non è passata la bozza di modifica al regolamento comunale proposta dal consigliere Arturo...

Dispersione scolastica a Salerno e provincia, firmato protocollo d’intesa in Prefettura

Nel corso della mattinata odierna, presso il “Salone Azzurro” del Palazzo del Governo, è stato sottoscritto il protocollo...

Disabilità, lo sportello di Agenzia Vita Indipendente per Cava e Costiera

Far conoscere i principi della Vita Indipendente e Dopo di Noi alle persone con disabilità e alle loro famiglie, i diversi...