26.2 C
Amalfi

“Una gioia mai provata” anche per Maurizio De Giovanni nel Duomo di Amalfi

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

di ANDREA GALILEO

Ieri sera, nella splendida cornice del Duomo di Amalfi, si è tenuta la presentazione del nuovo libro a cura di Padre Enzo Fortunato. Trattasi di una ricostruzione minuziosa e devota al modus operandi del poverello di Assisi che, nella notte di Natale del 1223 a Greccio, ha fatto rivivere ai pastori del luogo “quella stessa gioia” vissuta dai pastori di Betlemme.

L’autore del libro, come ricorda nell’introduzione, ripercorre con una scrittura ancorata e commossa, tutti i momenti salienti di quando, in tenera età, insieme alla sua famiglia, provvedeva all’allestimento del presepe.

Padre Enzo è figlio della nostra terra e forte è il legame alla sua Scala; immancabile è, quindi, il riferimento alla terra natia così la sua penna scava nel passato, riportandoci al lontano 1754, data in cui Sant’Alfonso Maria De’ Liguori, fondatore dell’Ordine del Ss. Redentore, scrisse il celebre inno “Tu scendi dalle Stelle”.

Alla bella serata hanno partecipato, prendendo la parola Sua Ecc. Mons. Orazio Soricelli, Arcivescovo di Amalfi- Cava De’Tirreni, il quale ringraziamo insieme al canonico Don Luigi Colavolpe, per averci dato la possibilità di tenere la presentazione del libro ed immergerci maggiormente nella magica atmosfera della Cattedrale.

Ad essi, altri due ospiti veramente speciali hanno preso parola: il giornalista Andrea Manzi e il famoso scrittore Maurizio De Giovanni.

Il Vescovo, con il suo intervento di benvenuto, ha sottolineato l’importanza di riscoprire la gioia del Natale che molte volte, a causa dei tempi che viviamo, mettiamo da parte o la sostituiamo con quelle frivolezze che non rientrano nel comportamento del vero cristiano.

Gli interventi tenuti dai due ospiti speciali, hanno lasciato senza parole i presenti.

Andrea Manzi, uomo di profonda cultura, ha improntato il suo discorso con una matrice di tipo intellettuale, sottolineando l’importanza del significato del presepio e incentrandosi sul perché è ancora tutt’oggi importante continuare e tramandare tale tradizione. Maurizio De Giovanni, a differenza di Manzi, ha voluto dare al suo intervento una portata di tipo sociale, sollevando tematiche care al Papa così come a Padre Enzo: la questione dei migranti. Con l’affermazione “Cristo oggi non arriva solo nel presepio, ma in una barca cercando di trovare una speranza del Mediterraneo”, ha lasciato tutti gli uditori esterrefatti, ponendo al centro della discussione l’importanza dell’aiuto agli ultimi, ai più deboli, a quelli che pongono le loro speranze in un viaggio che non sanno dove li condurrà. L’immigrazione è un fenomeno che nasce dalla notte dei tempi che ha contribuito alla costruzione delle nostre attuali società, ma oggi, forse, se volessimo adoperare un termine più consono, sarebbe propriamente “commercio umano”.

La dignità dell’uomo viene calpestata da altri uomini per dar sfogo alla loro sete di denaro. Donne, uomini, insieme a bambini e anziani ammassati sopra barche che diventano, almeno per chi non ce la fa a raggiungere le coste del Mediterraneo, via diretta verso la morte.

La disputa è stata moderata dal giornalista Emiliano Amato, direttore del Quotidiano della Costiera, che con il carisma e la passione che lo contraddistinguono, ha ben saputo amalgamare i vari interventi in un unico discorso fluido e amichevole.

I vari speach sono stati intervallati da piacevoli interventi musicali, sulle note di alcuni canti natalizi e francescani. Per questo, è doveroso ringraziare il maestro Enzo Alfieri, organista della Cattedrale di Amalfi, la flautista Colette Manciero, il violinista Matteo Conforti e il mandolinista Francesco D’Amato. Un doveroso grazie al Comune di Amalfi, che ha sostenuto questa iniziativa inserendola nel programma dei festeggiamenti natalizi e conferendo il patrocinio morale.

Foto: Michele Abbagnara

redazione
http://www.quotidianocostiera.it
spot_imgspot_img

articoli correlati

Trent’anni senza Antonio Mansi: una vita d’impegno sociale indimenticabile per Scala

di EMILIANO AMATO Sono trascorsi trent'anni da quel maledetto 17 giugno del 1994. Uno dei giorni più tristi per...

Positano, turista americano colto da infarto: elicottero costretto ad atterraggio di fortuna sul molo

Positano intervento con elisoccorso in codice rosso in spiaggia. Nella sola giornata di ieri sono stati bel quattro...

Attivi i collegamenti bus-traghetto per turisti e residenti di Ravello, Tramonti e Scala. Gli orari

È attivo il servizio integrato traghetto + bus che collega Amalfi, Positano, Salerno, Vietri sul Mare, Cetara, Maiori...

Calcio, finale Costa d’Amalfi-Bisceglie: ecco la terna arbitrale. Le probabili scelte di mister Proto

di EMILIANO AMATO Sarà il signor Francesco Palmisano della sezione di Saronno ad arbitrare la finale di ritorno...