17.5 C
Amalfi

Da Agerola ad Erchie, l’ultima transumanza in Costiera Amalfitana

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

Si è ripetuta nella scorsa notte la pratica della transumanza in Costiera Amalfitana. L’attività di migrazione stagionale di greggi, mandrie e pastori in differenti zone climatiche, ancora resiste all’economia turistica e si ripete con cadenza ciclica. Un evento unico sulla Statale 163 “Amalfitana”, con circa 200 tra capre e pecore che riscendono le fredde montagne da Agerola per iniziare la loro migrazione il villaggio di Erchie in cerca di temperature più miti.

Anche quest’anno Giovanni, Franchina e i loro figli hanno percorso per circa trenta chilometri la principale arteria della Costiera – a piedi -, in una notte, attraversando i comuni di Furore, Conca dei Marini Maiori, Amalfi, Atrani, Ravello, Minori e Maiori per poter raggiungere il borgo costiero dove resteranno fino all’inizio della prossima estate, quando faranno ritorno ad Agerola.

E’ questa una delle tradizioni più suggestive della Costiera, dal dicembre del 2019 dichiarata patrimonio dell’umanità. La tradizionale pratica di migrazione stagionale del bestiame, è stata iscritta, all’unanimità, nella Lista Rappresentativa del Patrimonio culturale immateriale dell’Unesco.

spot_imgspot_img

articoli correlati

Unisa, al via le giornate di orientamento e accoglienza delle future matricole

Da domani 23 aprile tornano gli appuntamenti di opening e conoscenza promossi dal programma “UnisaOrienta”.  L’Ateneo è pronto ad accogliere studenti e studentesse degli...

A Napoli la prima vigna gestita da studenti delle periferie

Una vigna didattica per promuovere nuove forme d'integrazione e di formazione per i ragazzi delle periferie di Napoli e, allo stesso tempo,...

Automobilismo, Coppa Primavera: trionfa Vinaccia

Si è svolta con successo la 32esima edizione della Coppa della Primavera, gara automobilistica sulle strade della Costiera...

Bimbi sbranato dai pitbull, OIPA (Protezione animali) chiede di regolamentare la detenzione

I casi di cronaca parlano sempre più spesso di aggressioni da parte di cani molossi o molossoidi che...