17.1 C
Amalfi

Nuovi cardiologi al Costa d’Amalfi, ecco la prima. Attesa per gli altri quattro

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

di EMILIANO AMATO

Prenderà servizio il prossimo 1° ottobre il primo dei cinque cardiologi reclutati dall’azienda ospedaliera universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno per il presidio ospedaliero Costa d’Amalfi attraverso il concorso pubblico per esami svoltosi il 2 e 3 agosto scorso.

Si tratta della dottoressa Valentina Russo, in servizio presso l’ospedale “Santa Maria dell’Olmo” di Cava de’ Tirreni. Gli altri quattro della graduatoria (sono stati in tutto 46 i partecipanti al concorso) hanno dato la loro disponibilità, condizionata dal nulla osta che dovranno ricevere dalle aziende ospedaliere da cui dipendono. Rispetto alla Russo, che fa parte dello stesso raggruppamento del presidio ospedaliero “Costa d’Amalfi”, gli altri quattro avranno tre mesi di tempo per poter decidere prima di passare allo scorrimento della graduatoria concorsuale.  

Solo questo basta a smentire categoricamente notizie fuorvianti e allarmistiche, pubblicate su blog locali (che non sono testate giornalistiche), che parlano di mancata pubblicazione della graduatoria relativa al concorso svoltosi lo scorso mese.

NOTA DEL DIRETTORE

Questa tipologia di contenuti, prettamente di natura giornalistica, necessita di firma con nome e cognome del giornalista che l’ha prodotta e non può essere riportata da altri portali web senza citazione della fonte.

L’invito ai lettori è quello di prendere a riferimento testate giornalistiche regolarmente registrate al tribunale con un direttore responsabile, non blog di natura commerciale che mescolano notizie di cronaca con pubbliredazionali per meri scopi promozionali. Quella del giornalista è una professione di grande responsabilità.

Il Quotidiano della Costiera consulta fonti qualificate, non “radio marciapiede”, nel rispetto dei codici deontologici della professione, secondo cui “è diritto insopprimibile dei giornalisti la libertà di informazione e di critica, limitata dall’osservanza delle norme di legge dettate a tutela della personalità altrui ed è loro obbligo inderogabile il rispetto della verità sostanziale dei fatti, osservati sempre i doveri imposti dalla lealtà e dalla buona fede” (legge su “Ordinamento della professione giornalistica del 3 febbraio 1963 n. 69”).

Emiliano Amato

spot_imgspot_img

articoli correlati

Busitalia, aggrediti due controllori alla fermata della stazione ferroviaria di Salerno

Ennesimo aggressione ai danni di dipendenti del Servizio di Trasporto Pubblico Locale. Nonostante le molteplici denunce alle quali hanno fatto seguito tavoli...

Ravello, finalmente studi medici trasferiti a Gradillo

A partire da oggi, mercoledì 22 maggio, lo studio medico del dottore Cosimo Accurso è attivo presso i...

Vietri sul Mare, per la 3ᵃ edizione della Fiera del Libro c’è anche il patrocinio di Rai Campania

Tutto pronto per la terza edizione della Fiera del Libro di Vietri sul Mare che si svolgerà a...

Servizi, a Positano ecco nuovi bagni pubblici con montascale per persone con disabilità

I servizi pubblici sono fondamentali per i paesi della Costiera Amalfitana che ogni giorno ospitano migliaia di turisti....