28.6 C
Amalfi

Percorsi nel Gusto”, dal 3 al 7 maggio viaggio sensoriale nella Dieta Mediterranea

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

Ribadire la centralità della Dieta Mediterranea ed incrementare la consapevolezza dell’importanza di un’alimentazione sana, consapevole e sostenibile, promuovendo le aziende ed i territori che lavorano i prodotti di questo modello alimentare.

Questi i principali obiettivi di “Percorsi nel Gusto”, la Prima Conferenza esperienziale sulla Dieta Mediterranea promossa dalla Fondazione Ebris, Istituto di ricerca biomedica della città di Salerno, unitamente a MDR (Mediterranean Diet Roundtable, Boston), Flag Approdo di Ulisse e Museo Vivente della Dieta Mediterranea di Pioppi (Pollica).

Diversamente dai tradizionali eventi legati al food, “Pensieri nel Gusto” non si propone come una classica fiera ma come un itinerario fisico concreto e reale nei luoghi simbolo dei prodotti della Dieta Mediterranea.

Dal 3 al 7 maggio sono previste cinque giornate dedicate alla scoperta delle eccellenze tipiche del territorio campano attraverso percorsi tra profumi e sapori: l’alice, il limone, la mozzarella, il pomodoro, l’olio extravergine di oliva, i legumi e tanti altri ancora.

Un viaggio esperienziale, un percorso immersivo che, attraverso una serie di suggestive tappe tra momenti formativi, visite guidate, convegni, degustazioni, tavole rotonde, porterà esperti ed operatori del settore “a casa della Dieta Mediterranea”, per approfondire da vicino tutti gli aspetti, le dinamiche, i benefici per la salute, l’ambiente, la cultura, la società e l’economia della nostra Dieta.

Si parte il 3 maggio con un laboratorio esperienziale sulla pizza, rivolto alla delegazione americana di esperti ed operatori del settore, in programma alle 16,00 presso la sede di In Cibum Scuola di alta formazione gastronomica a Pontecagnano Faiano. Nei giorni successivi le varie attività si sposteranno tra Cetara e Raito (4 maggio), Salerno e Paestum (5 maggio), Pollica e Pioppi (6 maggio), Sarno e Caserta (7 maggio).

Le iniziative esclusivamente destinate agli operatori del settore saranno alternate a convegni e tavole rotonde aperte al pubblico: il 4 maggio a Cetara, dalle 10 alle 11 nella Sala Benincasa tavola rotonda sul tema “Sviluppo filiera ittica AMare Nostrum. Sostenibilità e Salute. L’importanza della DOP”; il 5 maggio a Salerno, nella sede della Fondazione Ebris, dalle 9,30 alle 12,30 il convegno intitolato “Percorsi nel Gusto – Nutrition and Health from Childhood To Senior Years. The Benefits of the Mediterranean Diet”; il 6 maggio a Pioppi presso il Museo Vivente della Dieta Mediterranea, dalle 15 alle 17,30 la tavola rotonda “Percorsi nel Gusto: from Ancel Keys, with love.

Per la serata finale, sabato 7 maggio, la delegazione americana sarà ospite del Consorzio Tutela Mozzarella di Bufala Campana DOP. Nello scenario meraviglioso della Reggia di Caserta, si chiuderà uno evento unico che si appresta a diventare un appuntamento periodico di valorizzazione e tutela delle eccellenze del nostro territorio.  

Durante questi incontri, esperti, studiosi e ricercatori chiariranno come equilibrate pratiche alimentari siano indispensabili per ambire ad un migliore stato di salute psico-fisica e mostreranno come gli scenari prossimi futuri della medicina siano basati su approcci terapeutici e preventivi legati proprio all’alimentazione.

Attori dell’evento saranno illustri personalità italiane e statunitensi: esperti – scienziati, ricercatori, nutrizionisti – rappresentanti istituzionali, chef, imprenditori e produttori locali, Consorzi di tutela, rappresentanti di Università estere. Una rete di stakeholders interessati a vario titolo al modello alimentare, dalla produzione al consumo: dal settore agro-alimentare alla nutrizione e salute, dall’ambiente alla cultura fino all’economia.

«L’obiettivo ultimo è incentivare l’adesione alla Dieta Mediterranea come un comportamento alimentare consapevole e sostenibile, che garantisca sia un miglioramento del benessere e della salute del singolo ma anche dell’intera comunità» sottolinea Alessio Fasano, presidente CdA Fondazione Ebris.

redazione
http://www.quotidianocostiera.it
spot_imgspot_img

articoli correlati

Tramonti paesaggio dell’anima: una mostra per ricordare e diffondere l’arte di Mario Carotenuto

In pochi hanno saputo raccontare Tramonti come ha fatto il maestro Mario Carotenuto. Non poteva che partire da...

Massimiliano Gallo in scena ad Amalfi con Resilienza 3.0

Il grande teatro d’autore è protagonista di Amalfi Summer Fest. Massimiliano Gallo sarà in scena con “Resilienza 3.0”...

CSA Salerno denuncia: «Agente di Polizia Municipale investito da motociclista a Ravello». Indagini in corso

In un comunicato trasmesso agli organi di informazione, il CSA (Coordinamento Sindacale Autonomo) di Salerno - a cui aderirono le...

L’eco del Festival delle Torri ancora non si è spento

di ANGELA VITALIANO Dal 3 al 7 agosto, l'evento estivo più atteso ha animato le città di Vietri sul...