asd
25.6 C
Amalfi

Scala, studenti lasciati a piedi dal trasporto pubblico: il Sindaco li porta a scuola con l’auto dei vigili

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

di EMILIANO AMATO

Nuovi disagi e disservizi per gli studenti di Scala e Ravello che usufruiscono del trasporto pubblico locale per recarsi a scuola tra Amalfi, Minori e Maiori. Malgrado il dissequestro parziale della curva della morte sulla Ravello Castiglione, a Cigliano, con il via libera al transito di bus entro i 9,30 metri di lunghezza, Sita Sud non intende ristabilire le corse ordinarie per due ragioni: flotta di mezzi esigua e condizioni del manto stradale inadeguate in quel tratto. Quindi si continua con il servizio per gli studenti Ravello-Scala-Amalfi via Tramonti e Maiori. Ventisette chilometri (venti in più rispetto alla tratta originaria) con continuo dispendio di risorse, energetiche e di tempo, a danno dell’utenza e dell’ambiente. Non si contano i disagi, che abbiamo puntualmente rappresentato attraverso le pagine del nostro giornale negli ultimi 9 mesi.

Ieri mattina l’ultimo sconcertante episodio è avvenuto a Pontone dove ad alcuni ragazzi, diretti ad Amalfi, è stata impedita la salita a bordo del pullmino delle 7 e 20 della società che svolge il servizio di trasporto pubblico locale per conto di Sita. Stando alle rimostranze ricevute dalla nostra redazione giornalistica, il conducente del mezzo, vista l’occupazione dei venti posti a sedere, non avrebbe consentito ad altri 8 ragazzi di salire a bordo per ragioni di sicurezza. Una disposizione insolita per i ragazzi che dallo scorso settembre hanno regolarmente occupato anche i posti in piedi.

Sono stati i genitori ad allertare immediatamente il sindaco Ivana Bottone che con l’auto della Polizia Locale si è precipitata nella frazione di Pontone. Per consentire ai ragazzi di non tardare all’inizio delle lezioni, ha permesso loro di raggiungere Amalfi con l’auto di servizio.

«Sono stata subissata di chiamate e messaggi delle mamme, preoccupate che i ragazzi venissero lasciati a piedi – ha detto il sindaco Bottone sollecitata dal Quotidiano della Costiera – Quando sono arrivata a Pontone con il maresciallo Pietro Camera, alla fermata del pullman stranamente c’era un impiegato della Sita che presidiava l’entrata dei ragazzi sul pullman arrivati a 20. Otto sono rimasti a piedi io ho chiesto spiegazioni non perché volevo che non viaggiassero in sicurezza ma capire perché non fossi stata informata di questa novità. Mi è stato ribadito che non si poteva fare per ragioni di sicurezza. Quindi ho fatto salire i ragazzi sull’auto della Polizia municipale facendo due viaggi per evitare che entrassero in ritardo a scuola. Sono intervenuta secondo coscienza assumendomi le mie responsabilità».

Poi le telefonate a chi di competenza per la risoluzione dell’ennesima inefficienza.  «Ho contattato vari dirigenti Sita. Mi hanno ribadito che i ragazzi non possono viaggiare in piedi per ragioni di sicurezza e quindi mi hanno assicurato che da lunedì prossimo il servizio aggiuntivo pagato dalla Regione Campania alla Sita, lo ricordo, verrà espletato con un pullmino da 31 posti».

Da oggi, fino a sabato, il Comune di Scala mette a disposizione il minibus di Civale tour come corsa di “affiancamento” aggiuntiva.

Intanto lo scorso venerdì si è svolta una nuova riunione in Regione: il sindaco Ivana Bottone e il suo vice Luigi Mansi sono stati ricevuti da Luca Cascone, presidente della quarta commissione regionale Trasporti con il dirigente regionale di Sita Sud, l’ingegnere Salvatore Farina, della sita appunto per discutere di come ristabilire le corse del trasporto pubblico locale sulla Ravello-Scala-Amalfi, e risolvere le criticità sul tratto di Cigliano, perchè la situazione dopo nove mesi è diventata insostenibile per pendolari, studenti e le loro famiglie.

Leggi anche:

Trasporto pubblico, da lunedì minibus da 31 posti sulla linea Amalfi-Pontone

redazione
http://www.quotidianocostiera.it
spot_imgspot_img

articoli correlati

Lavoro nero, controlli dei Carabinieri in Costa d’Amalfi: scoperte tre ditte irregolari

I Carabinieri dell’Aliquota Operativa del NORM di Amalfi e del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Salerno stanno...

Lĕvĭtās: inaugurata ad Amalfi la mostra en plein air di Andrea Roggi 

La vita scorre veloce vista da lassù: dallo specchio di mare alle spiagge, dal civettuolo centro cittadino fino...

Costa d’Amalfi, piano d’intervento con E-distribuzione per potenziamento linee elettriche nei mesi estivi

Un piano d'intervento con E-distribuzione finalizzato a potenziare le linee elettriche e evitare problemi di distacchi di corrente...

Positano, divieto temporaneo di balneazione a Fornillo. Sindaco: «Chieste nuove analisi»

di EMILIANO AMATO A Positano istituito il divieto temporaneo di balneazione per il tratto di mare antistante la spiaggia...