23.2 C
Amalfi

L’eco del Festival delle Torri ancora non si è spento

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

di ANGELA VITALIANO

Dal 3 al 7 agosto, l’evento estivo più atteso ha animato le città di Vietri sul Mare e di Cava de’ Tirreni. Sono 31 anni che gli Sbandieratori Cavensi continuano ad operare per la pace nel mondo, favorendo l’incontro tra le diverse tradizioni folkloristiche e pongono al vertice la considerazione dei princìpi e delle espressioni di dialogo fra popoli. Il Festival di quest’anno è stato all’insegna della “Di-versità” ed ha visto salire sul palco gruppi folcloristici provenienti da: SPAGNA: Escuela de Baille Flamenco” LAS NINAS DE LA TOSCANO” di Isabella Toscano; e ALGERIA con l’Association Culturelle “COULEUR D’ALGERIE”, che  per due sere, il 4 e il 5 agosto, hanno allietato l’estate di Vietri sul Mare, con le loro danze e i loro colori. Sabato 6 agosto serata finale a Cava de’ Tirreni, si sono esibiti anche i gruppi del CILE:” BALLET FOLKLÓRICO BAFCACHILI”, e del  MESSICO “BALLET FOLKLORICO BUHO NICOLAITA” .Nel corso delle serate della manifestazione sono stati nominati Ambasciatori della Pace nel mondo:

per il GIORNALISMO: JOSEPHINE ALESSIO RAINEWS 24 – FABRIZIO FAILLA RAI SPORT, per la MEDICINA ed il VOLONTARIATO: EMERGENCY: premio ritirato da Peppino Fiordelisi, coordinatore Emergency Campania; per la MUSICA: JULIAN OLIVER MAZZARIELLO.

Sono stati assegnati anche i Premi speciali per la Pace: ad ANTONELLO DE ROSA (regista teatrale) – ELENA TEMPESTINI (giornalista storica) – AUTILIA AVAGLIANO (scrittrice) – FRANCESCA COLOMBO (sociologa). Presenza di spicco quest’anno, quella del Dott. FABIO GRAZIOSI, Responsabile per l’Italia dell’Ufficio di Informazione delle Nazioni Unite per l’Europa occidentale -UNRIC- con sede a Bruxelles, che negli ultimi cinque anni è stato molto vicino al Comitato Permanente Organizzazione “Festival delle Torri”, settore dell’Ente Educativo Storico-Cultural “Sbandieratori Cavensi” – Citta’ di Cava de’ Tirreni. Egli ha supportato il progetto ed ha avuto l’idea di realizzare diciassette bandiere ciascuna con un obiettivo dei 17 dell’agenda 2030,trovando, appunto, nel gruppo degli Sbandieratori Cavensi la sensibilità giusta all’argomento.

Il dottor  Fabio Graziosi è  stato accolto a Palazzo di Città sabato mattina 6 agosto, dove  ha svolto un’interessante relazione sui compiti dell’ONU e sui 17 Goals dell’agenda 2030. Nel corso della serata finale egli è stato premiato ed è stato  nominato socio ad honorem degli Sbandieratori Cavensi dal Presidente degli stessi, Domenico Burza. Grazie a tutti quelli che lavorano per questa manifestazione, in particolare ad Antonio Medolla, Antonio Di Giovanni, Antonio Mannara, Presidente del Comitato Permanente Organizzazione “Festival delle Torri”, settore dell’Ente Educativo Storico-Cultural “Sbandieratori Cavensi” – Città di Cava de’ Tirreni, Domenico Burza, Presidente dell’Ente Sbandieratori, e, soprattutto, agli sponsor che hanno permesso tutto l’evento. I premi consistenti in una” Torre della Pace” in ceramica vietrese sono stati realizzati dall’artista vietrese Claudio Cuccurullo in arte KLAUS.

redazione
http://www.quotidianocostiera.it
spot_imgspot_img

articoli correlati

Ravello 1902. Quando E. M. Forster incontrò il dio Pan a Fontana Carosa

di OLIMPIA GARGANO There are cities and towns that become one with the authors who set their works there....

Il Costa d’Amalfi non si ferma più: battuta anche la corazzata San Marzano

Terza vittoria consecutiva del Costa d’Amalfi che in casa batte la corazzata San Marzano, senza dubbio una delle...

Tramonti, lavori rete elettrica: dal 3 ottobre chiusa strada Pietre-Figlino

Da lunedì 3 a venerdì 7 ottobre parte della Sp 141, a Tramonti, sarà interdetta al transito veicolare...

San Francesco e la Costa d’Amalfi: 3 e 4 ottobre annullo filatelico e spettacoli tra Amalfi e Ravello

Annullo Filatelico,  concerto “Le ultime ore di Francesco“, giornata di studi e liturgia sacra: si concludono le celebrazioni...