asd
27.2 C
Amalfi

Parte da Napoli la mobilitazione USIGRai: si guarda al servizio pubblico radiotelevisivo e multimediale del prossimo decennio

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

Parte da Napoli la campagna di mobilitazione dell’USIGRai, il Sindacato Unitario dei Giornalisti della Rai per il servizio pubblico radiotelevisivo e multimediale del prossimo decennio.

Si svolge oggi, venerdì 15 dicembre, alle 16,30, al Complesso di San Domenico Maggiore – vico di San Domenico Maggiore, 18 – l’incontro che verte sul ruolo del servizio pubblico in vista del rinnovo della concessione che scadrà nel 2027 in un momento particolarmente delicato per la Rai visto il taglio di risorse certe con la riduzione di una parte del canone in bolletta.

Il passaggio in fiscalità generale della quota di canone tagliata dalla bolletta potrebbe aggravare le difficoltà finanziarie dell’azienda.

USIGRai, l’Unione Sindacale dei Giornalisti Rai, ha lanciato una campagna di mobilitazione: una serie di iniziative che coinvolgeranno tutte le regioni italiane per accendere i riflettori sulle ripercussioni sul territorio che potrebbero avere i paventati tagli e un piano industriale volto alla ristrutturazione più che allo sviluppo aziendale.

Si comincia dunque da Napoli per illustrare l’importanza del lavoro svolto dalla Rai quotidianamente sui territori, a partire dall’informazione, ma non solo.

L’incontro coinvolgerà le realtà sociali, istituzionali e culturali del territorio campano per riflettere sul ruolo del servizio pubblico e sulle modalità del suo finanziamento.

Con il segretario USIGRai, Daniele Macheda, e con il presidente della FNSI, Vittorio Di Trapani, interverranno rappresentati di associazioni, sindacati, istituzioni e del mondo della scuola, del terzo settore, della cultura e dello sport.

Intervengono inoltre:
Claudio Silvestri – Presidente Sugc
Alfonso Pirozzi – Consigliere Odg Campania

Paola Brunese – Presidente del Tribunale per i Minorenni di Napoli
Valeria Pirone – Dirigente scolastico Istituto tecnico Marie Curie di Ponticelli
Lella Palladino – Cooperativa Eva
Mariano Di Palma – Referente Libera Campania

Vincenzo Accurso – Operaio ex Whirlpool
Nicola Ricci – Segretario regionale Cgil
Doriana Buonavita – Segretaria regionale Cisl
Giovanni Sgambati – segretario regionale Uil
Luigi Marino – Segretario regionale Ugl

Nicola Maturo – Già primario Ospedale Cotugno
Mariateresa Imparato – Presidente Legambiente Campania
Antonio Mattone – Responsabile della Comunità di Sant’Egidio (dalle 18)
Mauro Antonio Di Vito – Direttore Ingv – Osservatorio Vesuviano Napoli (dalle 18)

Antonio Parlati – Direttore Centro di produzione Rai di Napoli
Marisa Laurito – Attrice e direttrice artistica Teatro Trianon
Enza Alfano– Scrittrice
Sergio Roncelli – Presidente Coni Campania
Antonio Marciano – Presidente Uisp Campania

redazione
http://www.quotidianocostiera.it
spot_imgspot_img

articoli correlati

Il Symphony di Arnault torna nelle acque della Costiera, poi va a Capri. Atterraggio spettacolare a prua

di EMILIANO AMATO Riecco il Symphony nelle acque della “divina” costiera. Questa mattina il mega yacht di proprietà del...

Costa d’Amalfi, il ritorno del figliol prodigo: riecco Davide Mansi

Certi amori non finiscono, fanno giri immensi e poi ritornano, canta Antonello Venditti. In questo caso si tratta...

Mare Positano, parla ambientalista Daniele Esposito: «Troppe barche, rischio inquinamento alto. Bisogna intervenire»

Da 43 anni vive a stretto contatto col mare, (da quando, cioè, aveva 13 anni) essendo il guardiano...

Ravello festeggia San Pantaleone, 24 luglio visite mediche specialistiche gratuite. Gli orari

In occasione dei festeggiamenti in onore di San Pantaleone, Medico e Martire, tornano a Ravello gli appuntamenti gratuiti...