3 C
Amalfi

Salernitana-Napoli, in 20mila all’Arechi. Derby molto sentito anche in Costiera Amalfitana

ultima modifica

Share post:

spot_imgspot_imgspot_img

Il sold out non ci sarà, a differenza di quanto accaduto in occasione della gara con il Milan. All’Arechi saranno 20mila o poco più gli spettatori che assisteranno dal vivo, questa sera, a Salernitana-Napoli (fischio d’inizio ore 18.00).

Saranno numerosi i tifosi della Costa d’Amalfi presenti stasera sulle gradinate dello Stadio Arechi di Salerno per assistere al derby campano.

Non soltanto supporters di fede granata, ma anche tanti tifosi azzurri (non possono assistere alla gara residenti in provincia di Napoli) che hanno acquistato biglietti per i diversi settori dell’impianto di Via Allende.

Tanti anche bambini e ragazzi, che con i propri genitori assisteranno al secondo incontro in massima serie tra le due squadre.

Insomma, un derby anche per la Costiera Amalfitana dov’è forte la passione sia per il Napoli che per la Salernitana. Tanti i concittadini di differente fede che si ritroveranno allo stadio.

La corsa al biglietto non si è registrata anche nell’ultimo giorno di prevendita: il report, diffuso nella serata di ieri, dalla società granata parla di 10.200 tagliandi staccati (ai quali vanno sommati gli oltre 8mila abbonati).

A frenare il pienone sugli spalti hanno contribuito diversi fattori, a cominciare dal caro biglietti. Ma nella scelta di seguire la partita a casa davanti alla tv devono aver inciso anche il maltempo (durante l’orario della partita sono annunciati pioggia e temperature molto rigide) e le restrizioni che, per ragioni di ordine pubblico, sono state imposte dalla Questura, e che hanno impedito anche l’apertura del settore ospiti della Curva Nord.

Ma, in ogni caso, l’Arechi stasera presenterà un colpo d’occhio niente male e i sostenitori granata non faranno mancare il loro apporto alla squadra di Nicola nel tentativo di provare a strappare un risultato positivo contro la capolista.

Sul campo si prospetta una gara a ritmi elevati, con i padroni di casa che malgrado non partano con i favori dei pronostici dopo la sonora sconfitta di Bergamo e una settimana di colpi di scena,  sono pronti, guidati ancora dal tecnico dei miracoli a fare un brutto scherzo ai campioni d’inverno.

Che sia una bella festa di sport sia in campo che sugli spalti, una prova di maturità e di rispetto per tutto il territorio campano.

redazione
http://www.quotidianocostiera.it
spot_imgspot_img

articoli correlati

Turismo enogastronomico del primo Novecento. I versi del poeta del vino Hans Barth per la “Portatrice d’acqua di Amalfi”

di OLIMPIA GARGANO The "wine singer" Hans Barth wrote a poem commenting on an early 20th-century German illustration dedicated to a water-carrying girl...

In giro per Agerola col ‘Pandino’ rubato: interrogatorio per i quattro minori di Scala e Ravello

Rischiano il rinvio a giudizio i quattro ragazzi, tutti minorenni, di Scala e Ravello, sorpresi dai carabinieri, lo...

Amalfi, vicenda ex Seminario. Lauro: «Unico risarcimento spetta a studenti»

In merito alle ultime vicende dell’ex Seminario di Amalfi, individuato come sede dell’Istituto Tecnico per il Turismo, progetto...

Positano, travolse e uccise Fernanda: pena ridotta ad autista NCC

Tre anni e quattro mesi di reclusione per l’autista NCC che il 21 ottobre del 2021 a Positano...